Patrizia Laquidara

C'è qui qualcosa che ti riguarda
Siciliana di nascita e veneta d’adozione, Patrizia Laquidara è una tra le figure più inafferrabili, poliedriche e brillanti della nuova musica d’autore. Cantautrice ed – occasionalmente – attrice e scrittrice, esordisce nella 13ª edizione del Premio Città di Recanati (oggi Musicultura). L’accoglienza è dirompente: suoi sono i premi per la miglior interpretazione, quello per la miglior musica ed il premio della critica. 
Il primo album di inediti (dal titolo “Indirizzo Portoghese”, nel quale spicca uno splendido duetto con Mario Venuti sul brano dal titolo “Per Causa D’Amor”) arriva nel 2003, e le vale l’invito al Festival di Sanremo nella categoria Nuove Proposte durante il quale si aggiudica il premio Alex Baroni per la migliore interpretazione oltre al Premio assoluto della critica Mia Martini
Nel 2005 è chiamata ad eseguire il brano portante del film “Manuale D’Amore” (per la regia di Giovanni Veronesi, interpretato – tra gli altri – da Carlo Verdone, Sergio Rubini e Margherita Buy). Il risultato è la intensissima “Noite Luar”, a firma di Paolo Buonvino e della stessa Laquidara; che le varrà inoltre la nomination per i David di Donatello di quell’anno nella sezione ‘Migliore canzone originale’. 
Il 2007 è l’anno del suo secondo disco (“Funambola”), prodotto dall’icona della musica tropicalista e sperimentale Arto Lindsay, oltre che da Patrick Dillett. L’album la porta a suonare in tutta Europa, in Brasile, in Marocco, in Giappone e negli Stati Uniti. “Funambola” sarà inoltre indicato dal comitato del Premio Tenco come uno dei cinque dischi più belli della stagione. 
Nel 2011 dà alle stampe “Il Canto Dell’Anguana”, un riuscitissimo album-indagine sulle tradizioni musicali dell’alto vicentino. L’accoglienza entusiastica della critica la porta sino a conquistare la Targa Tenco per il “Miglior album dialettale”. Negli anni che seguono l’attività concertistica è praticamente ininterrotta, ma la Laquidara trova il tempo per recitare a teatro, al cinema (nei film “Ritual – Una Storia Psicomagica” con Alejandro Jodorowsky e “Le Guerre Orrende”, entrambi per la regia congiunta di Giulia Brazzale e Luca Immensi), di ideare e condurre programmi per la Radio Svizzera Italiana, di duettare su disco o dal vivo con artisti internazionali (uno tra tutti Ian Andreson, dei Jethro Tull) e di pubblicare una raccolta di poesie dal titolo “Alphonsomangorey”

Nell’ottobre 2018 esce col suo nuovo album “C’è qui qualcosa che ti riguarda”, un album indipendente finanziato anche da un’ottima campagna di crowdfunding. L’album, anticipato dai due singoli “Marciapiedi” e “Sopravvissuti” vede la produzione artistica di Alfonso Santimone.

"C’È QUI QUALCOSA CHE TI RIGUARDA” UN ALBUM “CAPOLAVORO” DEL 2018" (Michele Monina)

Patrizia Laquidara, la grazia di un cigno, le movenze di un felino, una voce limpida e leggera sotto controllo che non perde nulla in verve e incanto. Il riscontro live del nuovo progetto è estremamente positivo, l'ottima band costruisce tappeti sonori poderosi, muri di suono ipnotici ed eterei, senza eccessi solisti e sempre al completo servizio dell'instancabile artista che fa suo tutto lo spazio fisico e sonoro. Un viaggio di ritorno che è termine e base di partenza, uno scrutarsi dentro alla fiduciosa ricerca di nuovi panorami di espansione. Grande concerto (Alberto Marchetti - Vinile)

Patrizia Laquidara ha un nuovo corso new wave che vi sorprenderà in questo suo atteso tour dal vivo. Invece che sedersi sugli allori, la cantautrice è andata negli anni alla ricerca delle proprie radici con sincerità, trasporto e un pizzico di intrigante visionarieta'. In questo concerto la sua arte incrocia un sound personalissimo che oramai non può prescindere dalla sua voce, ancora più intensa ed evocativa, al servizio di squarci ritmici in crescendo suggeriti dall'ottimo collettivo di musicisti che l'accompagna sul palco, con quel quid di visionaria follia che a tratti ricordava i Talkin' Heads. Imperdibile. (Vittorio Pio -Suono) 

#nextTour
05/04/2019 - 21.00
Botticino (BS): Teatro Centrolucia
06/04/2019 - 21.00
Villorba: Teatro Del Pane