Tosca

Romana
Cantante e attrice eclettica, ricercatrice musicale e sperimentatrice, da sempre affascinata dalle musiche tradizionali di tutto il mondo, TOSCA inizia il suo percorso artistico con Renzo Arbore. Nella sua carriera collabora con i nomi più importanti della canzone italiana e internazionale tra i quali Renato Zero, Riccardo Cocciante, Lucio Dalla, Ennio Morricone, Nicola Piovani, Ivano Fossati, Chico Barque e Ron;con quest’ultimo nel ‘96 vince anche il FESTIVAL DI SANREMO

Incide dieci dischi tra cui “L’altra Tosca”, raccolta delle sue importanti collaborazioni e “Incontri e Passaggi”che le vale la Targa Tenco come migliore interprete. Tra i vari spettacoli della sua carriera teatrale invece ricordiamo: I monologhi della vagina, Romana - Omaggio a Gabriella Ferri,Gastone,La strada, Musicanti,Il borghese gentiluomo, Zoom spartito cinematografico, Italiane, Semo o nun semo, Esperanto,‘Sto core mio – Notturno napoletano per Roberto Murolo. 

Nel settembre del 2014 esce “IL SUONO DELLA VOCE” edito da Sony Classica e Nello stesso anno debutta con lo spettacolo “Il Suono della Voce, Confini e Sconfini di un Viaggio in Musica”. A seguire viene nominata direttore della sezione Canzone dell’Officina delle Arti Pier Paolo Pasolini; tale ruolo di forte responsabilità sociale e culturale le vale l’appellativo di “pasionaria della musica cantautorale ipendente”, datole da alcuni addetti ai lavori per rimarcare il suo impegno come guida nella formazione di giovani artisti. 
Nel marzo del 2015 debutta con lo spettacolo teatrale “Il Grande Dittatore” tratto dal film di C. Chaplin.Nel 2016 Tosca è la prima artista italiana donna ad essere invitata ad esibirsi sul prestigioso palco del festival internazionale “Jazz à Carthage” in Tunisia, e all’ Auditorium de Radio Algérienne di Algeri; entrambi i concerti ottengono un ampio consenso di pubblico e critica. Il suo impegno le viene riconosciuto in agosto, quando viene chiamata ad inaugurare il Meeting di Rimini con uno concerto da lei ideato insieme a Massimo Venturiello, che vede la partecipazione speciale delle cantanti Mirna e Tania Kassis, rispettivamente siriana e libanese. Nello stesso mese è stata invitata da Carmen Consoli, Maestra Concertatrice della 19° edizione de La Notte  della Taranta,ad esibirsi sul celebre palco di Melpignano insieme a Fiorella Mannoia e Nada.

Nel 2019 è madrina della quindicesima edizione del Premio Bianca d'Aponte - Citta di Aversa. 

È stata  candidata ai David di Donatello 2019 per la Migliore Canzone originale per il film !A CASA TUTTI BENE" con la canzone "L'INVENZIONE DI UN POETA" - MUSICA DI NICOLA PIOVANI - TESTO DI AISHA CERAMI, NICOLA PIOVANI - INTERPRETATA DA TOSCA

Progetti Estate 2019

"Romana" viaggio nella canzone romana, con un omaggio a Gabriella Ferri

Uno spettacolo dedicato alla musica popolare di Roma, che l'ha consacrata come interprete unica e raffinata del Teatro-Canzone.  
Dopo aver affascinato più di duecento platee dei più importanti teatri italiani, registrando il sold-out ovunque, dall’Alfieri di Asti all’Eliseo di Roma, alla Pergola di Firenze, e lo scorso 31 dicembre 2018 con un sold out all'Auditorium di Roma, Tosca, diretta da Massimo Venturiello, offre un’occasione irripetibile per scoprire, riascoltare e apprezzare la canzone romana e non solo, rivelandoci qualcosa di inatteso. 
Sul palco Giovanna Famulari al violoncello, Massimo De Lorenzi alle chitarre, Pasquale Laino ai fiati, Ruggiero Mascellino al pianoforte, fisarmonica e direzione musicale. 
Tosca interpreta grandi canzoni da Cosa sono le nuvole di Pier Paolo Pasolini e Domenico Modugno, Serenata de paradiso di Romolo Balzani,Canzone arrabbiata di Nino Rota, ’Na serenata a ponte di Nicola Piovani, fino a sconfinare nei grandi successi della Ferri come Nina si voi dormite e l'indimenticabile Sempre. Il tutto passando attraverso un’esilarante “stornellata a dispetto”, fino alla citazione del famoso numero di Totò-Magnani Geppina Geppy.
Romana’ – spiega Tosca – è il mio dono a Roma, la mia città, e un tributo a un’artista che è stata immensa per la nostra cultura. Mi considero una discepola di Gabriella Ferri e se faccio questo mestiere lo devo a lei. Ricordo ancora,come fosse ieri, una sera di dicembre quando mio padre mi portò, come faceva sempre,a teatro con lui. In una piccola sala del centro la vidi esibirsi per la prima volta. Era un’artista unica, che sapeva diventare bella, brutta, clown e sciantosa nello stesso tempo. Faceva ridere, piangere, sussurrava e graffiava. Fu un colpo di fulmine! Guardavo incantata muoversi sulla scena colei che sarebbe in futuro diventata la mia unica musa, sognando di voler diventare da grande come lei. 

Formazione
direzione musicale, pianoforte e fisarmonica RUGGIERO MASCELLINO
chitarreMASSIMO DE LORENZI
violoncello e voce GIOVANNA FAMULARI
fiati PASQUALE LAINO

Appunti Musicali dal Mondo

"Si dice che in un momento di sbandamento etico e sociale, l’unica ancora di salvezza siano proprio le nostre radici. Così quando mi sento persa, e non vedo via d’uscita, sprofondo negli abissi delle “tradizioni” e mi sento al sicuro, e appartenente a qualcosa di più grande e improvvisamente...sorrido!" (Tosca)

Da sempre affascinata dalle musiche popolari del mondo, Tosca è riuscita a far sue quelle radici sonore che ogni cultura da lei approcciata ha saputo donarle.
Rimettendo insieme le tappe più significative di questo suo cammino artistico è nato un viaggio in acustico attorno alla Terra, un mosaico musicale tanto variegato quanto armonioso. Uno spettacolo di suoni e parole che conduce l’artista e lo spettatore attraverso un percorso poetico ed emozionante, anche grazie al sapiente utilizzo di lingue molto lontane fra loro.
Un “racconto in musica”, poetico e vibrante, che passa da un fado portoghese a una ninna nanna giapponese, da un canto sciamano a un tradizionale dei matrimoni Yiddish, da una ballata zingara fino ad approdare alle nostre sponde della musica d’autore e popolare napoletana, romana e siciliana, con uno straordinario omaggio alla canzone romana che da tempo Tosca valorizza oltre i confini laziali. Mi considero una discepola di Gabriella Ferri – racconta - e se faccio questo mestiere lo devo a lei.
Pezzi rari e melodie introvabili, contaminazioni con altre culture intrecciate alle nostre radici, in una serata che per l’occasione abbraccerà anche grandi classici della tradizione italiana e canzoni dal suo repertorio come Il suono della voce, brano scritto da Ivano Fossati che dà il titolo al suo ultimo album in studio.
Il tutto legato da un percorso drammaturgico attraverso le parole di grandi poeti del mondo, creato per l’occasione dal regista Massimo Venturiello. 
Insieme a Tosca sul palco grandi maestri polistrumentisti come Giovanna Famulari al pianoforte e violoncello, Massimo De Lorenzi alle chitarre e le giovanissime e talentuose sorelle Alessia e Fabia Salvucci, alle percussioni e ai cori.
Nel 2018 ha portato il tour Appunti musicali dal mondo in Brasile, Portogallo e Francia, suonando in club prestigiosi e duettando in ogni città con artisti di fama mondiale: Alice Caymmi, Mariene De Castro, Aline Calixto, Awaly. Inoltre, ha incontrato: Marisa Monte, Cristina Piovani, Ivan Lyns, Luisa Sobral, Ivano Fossati. Grazie a questo viaggio è stato realizzato il documentario Il suono della voce(prodotto da Leave Music/Rai Cinema) per la regia di Emanuela Giordano, in uscita nel 2019. 

Formazione
Tiziana “Tosca” Donati: voce
Giovanna Famulari: violoncello, pianoforte e voce
Massimo de Lorenzi: chitarre
Fabia Salvucci: percussioni e voce
Alessia Salvucci: percussioni

FACEBOOK: https://www.facebook.com/TizianaToscaDonatiOfficial
INSTAGRAM: https://www.instagram.com/toscadonati/

#nextTour